Hey Team al Golden Trail Championship

Al Golden Trail Championship, nelle Azzorre in Portogallo,

la nostra Federica Zuccollo ha conquistato la 34^ posizione, 1^ delle italiane!

Si dice che le prime volte non si scordano mai. Non sappiamo se questo vale per tutti, quello che sappiamo è che vale sicuramente per la nostra Federica Zuccollo: prima esperienza alla Golden Trail Championship.

Che cos’è il Golden Trail Championship? Beh, provate a mettere insieme il meglio del trail running, ed ecco fatto!

Quattro giorni di stage, su diversi percorsi dalle differenti difficoltà, 30/35km al giorno, dislivelli notevoli e un posto in classifica da conquistare.

Tra gli atleti presenti ci sono i più esperti, ma anche chi è lì per la prima volta grazie ad un Golden Ticket, proprio come la nostra nuova arrivata Federica Zuccollo.

Federica è entrata da poco nella famiglia Hey Team, ma ha fin da subito ha conquistato il cuore di tutti per la passione e il sorriso che mette in ogni allenamento che fa.

Lei è nel mondo del trail ancora da poco tempo, ma la grinta e la testa per arrivare in cima alla montagna che sta già percorrendo, quelle non le mancano.

“Allora Federica come stai? Com’è andata?”

Sono orgogliosa di me. Ho dato tutto quello che avevo. Sono devastata… devastata ma tanto tanto tanto felice! ”

Dalle foto che ci invia e dal suo tono di voce, non si percepisce solo la stanchezza di 124km, con 6200m D+: quello che più di ogni cosa traspare è la sua felicità per un risultato che nemmeno lei credeva possibile.

La classifica dice 34esima. Ma poco importa. Ciò che interessa di più è il carattere che Federica ha saputo tirare fuori.

Dopo una partenza difficile, è riuscita a risalire la classifica e mettere sui sentieri portoghesi la migliore Zuccollo di sempre.

I primi due giorni di gare si sono svolti su percorsi veloci dalle caratteristiche molto vicine ad atlete di skyrace pure. Mentre è stato nelle ultime due gare che è iniziata la rimonta.

Ottimo ritmo in salita, ritmo costante nei tratti pianeggianti e, contro ogni sua aspettativa, molto bene le discese in tutti e quattro percorsi.

E così, dopo 4 giorni dove il fango e la natura sono stati i veri protagonisti fuori classifica, Federica esulta per la gioia di essersi ancora una volta stupita della sua audacia e della sua caparbietà.

Sono stati quattro giorni che le hanno insegnato tanto, e che l’hanno messa a dura prova. Si è confrontata con atlete di altissimo livello, e tutto ciò ha spinto ancora di più Federica a dare il meglio di sé.

A testimoniarlo non è solo la classifica (34° classifica femminile e 1° italiana), ma sono il sorriso e gli occhi che oggi più che mai brillano di felicità!

Noi siamo orgogliosi di lei, e così anche le sue amiche e il suo coach. Ma la prima ad esserlo è proprio lei stessa!

Dopo 4 giorni di gare, dove il fango e la natura sono stati i veri protagonisti fuori classifica, ora Federica si merita un po’ di relax. Torna a casa senza un’unghia e una nuova amica di nome “fascite plantare”, ma con in tasca un’esperienza incredibile che il suo cuore potrà conservare per sempre.